Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. Civ., Sez. I , n.4365/2003. Sulla natura sussidiaria dell'azione di ingiustificato arricchimento.

L’azione generale di arricchimento ha natura complementare e sussidiaria, di conseguenza, attesa la specificità del titolo di detta azione, deve escludersi che essa possa ritenersi proposta per implicito in una domanda fondata su altro titolo.

Commento

La S-C. chiarisce come non sia possibile "recuperare" interpretativamente, in difetto di specifica domanda, l'azione di ingiustificato arricchimento, la cui peculiare natura sussidiaria postula un'esplicita formulazione.

Aggiungi un commento