Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Sub-subfornitura (divieto di interposizione)



L'art. 4 della l. 18 giugno 1998 n. 192 vieta l'interposizione nella subfornitura in difetto di autorizzazione del committente per una quota superiore al 50 per cento del valore della fornitura, salvo che le parti nel contratto non abbiano indicato una misura maggiore nota1 .

E' evidente che la fattispecie descritta consiste propriamente in un subcontratto avente ad oggetto la subfornitura nota2.

Quest'ultima, nonostante il tenore letterale del sostantivo, non consiste di per sè in un subcontratto in senso tecnico né più né meno di quanto lo sia una vendita di un bene che sia seguita ad una precedente vendita. Si tratta in entrambi i casi di "contratti a catena", ciascuno afferente ad una autonoma e compiuta vicenda contrattuale.

Il II° comma dell'articolo in esame prevede espressamente e testualmente la nullità degli accordi con i quali il subfornitore affidi ad altra impresa l'esecuzione delle proprie prestazioni in violazione al disposto del I° comma, vale a dire in difformità rispetto agli accordi raggiunti con il committente.

Il III° comma dell'art. 4  infine assume in considerazione la sub-subfornitura parziale: in caso di ulteriore affidamento in subfornitura di una parte di beni e servizi oggetto del contratto di subfornitura, gli accordi con cui il subfornitore affida ad altra impresa la parziale esecuzione delle proprie prestazioni sono oggetto di contratto di subfornitura. I termini di pagamento di detto nuovo contratto di subfornitura non possono essere peggiorativi di quelli contenuti nel contratto di subfornitura principale.

Note

nota1

Si tratta dunque di un divieto non assoluto perchè la norma prevede la possibilità di trasferire il rapporto con il consenso del committente, qualora abbia ad oggetto il 50% del valore del rapporto economico, oppure senza l'autorizzazione del committente quando il nuovo subcontratto riguardi una quota inferiore al 50% del valore: Gioia, La subfornitura nelle attività produttive. Divieto di interposizione, in Corriere giuridico, 1998, n. 8, p. 886.  
top1

nota2

 

In tal senso Bianca, Diritto civile, vol. III, Milano, 2000, p. 404.
top2

Bibliografia

  • GIOIA, La subfornitura nelle attività produttive, Il corrirere giuridico, VIII, 1998

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Sub-subfornitura (divieto di interposizione)
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Sub-subfornitura (divieto di interposizione)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto