Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 11


Gli atti dello stato civile, oltre a quanto e' prescritto da
altre particolari disposizioni, devono enunciare: il comune, il
luogo, l'anno, il mese, il giorno e l'ora in cui sono formati; il
nome, il cognome, il luogo e la data di nascita, la residenza e la
cittadinanza delle persone che vi sono indicate in qualita' di
dichiaranti; le persone cui gli atti medesimi si riferiscono; i
testimoni, ove richiesti; i documenti presentati dalle parti.
I documenti di cui occorre fare menzione nel redigere gli atti
dello stato civile devono essere enunciati con precisione, indicando
di ciascuno la specie, la data, l'autorita' che lo ha emanato o il
pubblico ufficiale che lo ha formato e quelle altre particolarita'
che secondo i casi valgono a designarlo esattamente.
L'ufficiale dello stato civile non puo' enunciare, negli atti
di cui e' richiesto, dichiarazioni e indicazioni diverse da quelle
che sono stabilite o permesse per ciascun atto.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Decreto Presidente Repubblica del 2000 numero 396 art. 11"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto