Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Milano, Sez. VIII, sentenza del 19 febbraio 2009. Invalidità, non inesistenza, di delibera del C.d.A.

La delibera del Consiglio di Amministrazione presa in mancanza di convocazione, senza le prescritte maggioranze e falsamente verbalizzata non è inesistente, ma invalida, se vi è comunque una parvenza di delibera (cioè di formale, esteriore, apparente provenienza della delibera dal C.d.A.).
L'art. 2379 c.c. non è applicabile analogicamente alle delibere del consiglio di amministrazione.

Commento

(di Daniele Minussi) La pronunzia ha quale termine di riferimento la situazione creatasi in esito all'entrata in vigore della Riforma del 2003 che, come è noto, ha ridimensionato l'ambito dell'inesistenza, ambito giurisprudenzialmente delineato.

Aggiungi un commento