Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. Civ., sez.I, n. 3973/2004. Identificazione degli elementi indispensabili dell'azienda ai fini della sua configurabilità.

Se, da un lato, è vero che per la configurabilità dell'azienda non è indispensabile che l'impresa sia in atto, nondimeno occorre, dall'altro, che ne siano percepibili i potenziali elementi di identificazione, e, in particolare, il settore commerciale in cui quell'impresa opera ed opererà. Non è, infatti, possibile parlare d'azienda come se si trattasse di un insieme nuovo, ossia di un complesso di beni astrattamente utilizzabili in funzione commerciale, ma non specificamente volti ad un determinato commercio (neppure potenzialmente individuato), atteso che la loro caratteristica essenziale è quella di essere organizzati al conseguimento di un fine che deve, perciò, essere bene percepibile.

Commento

Difficile, alla stregua della pronunzia in esame, il discrimine tra azienda ed impresa. Il carattere dinamico di quest'ultima contrapposto alla staticità dela prima non può non risultarne, almeno parzialmente, offuscato.

Aggiungi un commento