Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Chieti del 2017 numero 572 (22/09/2017)



Deve ritenersi valido il contratto di conto corrente c.d. monofirma nonostante la mancanza della contemporanea presenza delle sottoscrizioni di banca e cliente sullo stesso modulo dovendosi ritenere che la legge non preveda la sottoscrizione contestuale temporale né materiale, limitandosi a prescrivere che le condizioni del contratto siano pattuite per iscritto e che, in tema di ripetizione degli interessi anatocistici, il termine di prescrizione decennale cominci a decorrere prima della chiusura del conto laddove il versamento del correntista abbia natura solutoria.

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Chieti del 2017 numero 572 (22/09/2017)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto