Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Regime fiscale della vendita ad effetti obbligatori


Come per la vendita ad effetti reali, indipendentemente dall’oggetto del contratto (mobili, immobili, azienda, partecipazioni, ecc.), è opportuno distinguere a seconda che l’alienazione sia posta in essere da privati ovvero nell’ambito dell’esercizio di impresa, tanto sia per le imposte sui redditi, sia per l’IVA, sia per l’imposta di registro.

In tutti i casi con riguardo ai contratti di vendita obbligatoria sotto indicati l’effetto traslativo si realizza nella:
  • vendita di cosa altrui (art. 1478 cod. civ.), con l’acquisto da parte del venditore della res aliena;
  • vendita di cose generiche (art. 1378 cod. civ.), con l’individuazione del bene;
  • vendita di cosa futura (art. 1472 cod. civ.), quando viene ad esistenza il bene;
  • vendita alternativa (art. 1286 cod. civ.), con la dichiarazione di scelta.

Vedi anche

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Regime fiscale della vendita ad effetti obbligatori"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto