Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Regime fiscale dei contratti soggetti a condizione sospensiva meramente potestativa



In deroga al principio civilistico che li considera nulli, gli atti soggetti a condizione sospensiva meramente potestativa, cioè che è indifferente compiere, sono soggetti ad imposta:
  • proporzionale se dipendono dalla mera volontà dell’acquirente o del creditore;
  • fissa se dipendono dalla mera volontà del venditore o del debitore (art. 27, comma 4, D.P.R. n. 131/1986) (anche se civilisticamente sono considerati atti nulli, cfr. art. 1355 cod. civ.).

Voce correlata in diritto civile

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Regime fiscale dei contratti soggetti a condizione sospensiva meramente potestativa"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto