Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Verona del 1995 (20/03/1995)


Costituisce grave difetto di attenzione alla guida disattendere le segnalazioni di pericolo effettuate dagli addetti all'organizzazione di gare ciclistiche. Tale comportamento gravemente colposo costituisce l'unico ed assorbente antecedente logico del sinistro verificatosi. Al ciclista va risarcito il danno derivante dal periodo di invalidità lavorativa temporanea, c.d. lucro cessante il danno costituito da una maggiore difficoltà futura nello svolgimento del lavoro, il danno morale attesa la natura delittuosa del fatto, ed il danno biologico. Come tale è da intendersi anche la diminuzione o incapacità a svolgere quelle attività extra lavorative (sportive) che permettono non solo di produrre utilità ma anche di riceverne.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Verona del 1995 (20/03/1995)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto