Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

La prescrizione dell'azione ex art. 2394 cod.civ. (società per azioni)




Ai sensi dell'art. 2949 cod.civ., l'azione di responsabilità che spetta ai creditori sociali si prescrive in cinque anni.

Il termine decorre dal momento in cui si manifesta l'insufficienza patrimoniale, ossia dal momento in cui i terzi vengono conoscenza, ovvero abbiano una oggettiva possibilità di conoscere, che il patrimonio sociale è divenuto insufficiente per il soddisfacimento del loro credito.

Il momento in cui si manifesta l'insufficienza patrimoniale, può essere antecedente alla dichiarazione del fallimento (es. cfr. Cass.Civ. Sez. I, 9815/02 ), ovvero avvenire in concomitanza con quest'ultima (es. cfr. Appello di Milano, 21 gennaio 1994 ) nota1.

nota1

Può assumere importanza anche la conclamazione di tale aspetto deficitario in un momento successivo alla dichiarazione di fallimento, allorquando non emerga prima facie uno sbilancio patrimoniale negativo e l'insufficienza patrimoniale risulti solo a seguito di stime e valutazioni effettuate nel corso della procedura fallimentare.
top1

nota

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

La prescrizione dell'azione ex art. 2394 cod.civ. (società per azioni)
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "La prescrizione dell'azione ex art. 2394 cod.civ. (società per azioni)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto