Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. III del 1996 numero 8855 (10/10/1996)


Nella ipotesi di una transazione, per la quale la forma scritta sia richiesta solo "ad probationem", conclusa dal "falsus procurator", la ratifica da parte dell' interessato può avvenire anche per "facta concludentia", purché risultanti da atti scritti, salvo che egli non abbia, anche tacitamente, accettato gli effetti della transazione con l' integrale esecuzione dei relativi patti.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. III del 1996 numero 8855 (10/10/1996)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto