Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

L'adempimento diligente agli obblighi imposti agli amministratori (società per azioni)




La responsabilità degli amministratori sorge a seguito di inadempimento di un'obbligazione facente loro capo o, meglio, insorgente nell'ipotesi in cui non siano adempiuti con diligenza gli obblighi ad essi imposti dalla legge o dallo statuto. Si tratta quindi di una responsabilità per inadempimento, cui si applicano i principi generali che regolano l'inadempimento contrattuale. E' bene sottolineare come, a tal proposito, non può sostenersi l'esistenza di un obbligo degli amministratori di amministrare con successo economico la società loro affidata. I soci possono sperare infatti che gli amministratori riescano nel loro compito, ma non possono imputare ad essi di non avere avuto fortuna nota1.

A tal fine, è quindi opportuno individuare gli obblighi il cui inadempimento dà origine alla responsabilità dell'amministratore nei confronti della società.

nota1

Note

nota1

Frè, Società per azioni, Comm.cod. civ, a cura di Scialoja-Branca, Bologna- Roma, 1982, p.502. In generale, circa la natura contrattuale della responsabilità, cfr. Cabras, La responsabilità per l'amministrazione delle società di capitali, Torino, 2002, p. 6.
top1

nota

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

L'adempimento diligente agli obblighi imposti agli amministratori (società per azioni)
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "L'adempimento diligente agli obblighi imposti agli amministratori (società per azioni)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto