Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1994 numero 4154 (29/04/1994)


Il principio dell'art. 2126 cod. civ., per il quale la nullità o l'annullamento del contratto di lavoro (subordinato) non produce effetto per il periodo in cui il rapporto ha avuto esecuzione, salvo che la nullità dipenda da illiceità dell'oggetto o della causa, non si applica ai contratti di agenzia stipulati con soggetti non iscritti nell'apposito ruolo istituito ai sensi dell'art. 9 della legge 12 marzo 1968 n. 316 sia perchè la carenza del presupposto dell'iscrizione dell'agente nell'albo speciale determina una nullità del contratto per illiceità dell'oggetto o della causa sia perchè il predetto principio dell'art. 2126 è eccezionale e non può essere pertanto esteso oltre i casi considerati.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1994 numero 4154 (29/04/1994)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto