Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1975 numero 3658 (29/10/1975)


Ai sensi del secondo comma dell'art. 1711 cod. civ., per soddisfare le esigenze di una regolare esecuzione del mandato, al mandatario è consentito di discostarsi dalle istruzioni ricevute, qualora circostanze ignote al mandante facciano ragionevolmente ritenere che lo stesso mandante avrebbe dato la sua approvazione. Questo temperamento all'obbligo di eseguire le istruzioni del mandante si giustifica sia con il principio che il mandatario è organo di volontà sia con le finalità proprie del rapporto di mandato, tra le quali la principale è, appunto, quella di realizzare nel miglior modo possibile l'interesse del mandante.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1975 numero 3658 (29/10/1975)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto