Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Udine del 1995 (22/06/1995)


Nel quadro di un contratto autonomo di garanzia il debitore-ordinante è legittimato ad agire nei confronti della banca garante per pretendere, anche in via preventiva, l'adempimento dei doveri di diligenza del mandatario, che in certi casi possono imporre la necessità di astenersi dal pagamento promesso al beneficiario. Il diritto ad ottenere l'inibitoria sussiste peraltro solo dove il giudice sia in grado di escludere "ictu oculi" l'esistenza di una genuina controversia tra le parti del rapport-o principale in funzione del quale fu rilasciata la garanzia.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Udine del 1995 (22/06/1995)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto