Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

H.I.5 - Legittimità delle clausole di gradimento o di intrasferibilità


Massima

1° pubbl. 9/04

È legittimo sottoporre i trasferimenti di azioni, sia inter vivos che mortis causa, alla clausola di divieto di trasferimento e a quella di mero gradimento, ove siano rispettate le condizioni richieste dall’art. 2355-bis cod. civ., rispettivamente c. I e c. II. Non è pertanto necessario il consenso di tutti i soci.

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

H.I.5 - Legittimità delle clausole di gradimento o di intrasferibilità
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "H.I.5 - Legittimità delle clausole di gradimento o di intrasferibilità"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto