Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Disciplina delle attribuzioni contenute nel patto di famiglia



Gli elementi salienti della disciplina del patto di famiglia sono rinvenibili nell'art. 768 quater cod.civ. . La norma si articola variamente sotto il profilo soggettivo ed oggettivo. Nel corso della disamina che segue assumeremo pertanto in considerazione l'ambito dei partecipanti al patto, la dinamica delle attribuzioni previste nello stesso, le conseguenze che si producono con riferimento alla porzione legittima di ciascun riservatario, l'eventuale ulteriore contratto di assegnazione collegato al precedente patto. Particolarmente rilevante sarà inoltre la messa a fuoco dell'interazione tra la nuova figura e gli istituti della riunione fittizia e dell'imputazione ex se, con specifico riferimento alla dispensa da quest'ultima.

Prassi collegate

  • Quesito n. 102-2009/I, Patto di famiglia con riserva di usufrutto in favore del disponente
  • Trust, disciplina del coacervo e patto di famiglia: dall'Assonime alcuni indirizzi interpretativi
  • Studio n. 43-2007/T, Tassazione dei patti di famiglia e dei trasferimenti di cui all'art. 1 comma 78 legge 27 dicembre 2007 n. 296

News collegate

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Disciplina delle attribuzioni contenute nel patto di famiglia
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Disciplina delle attribuzioni contenute nel patto di famiglia"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto