Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1980 numero 4582 (15/07/1980)


Nel caso di istituzione ex re certa, che non esaurisca l'intero patrimonio, occorre accertare se il testatore abbia inteso o meno assegnare quei beni come quota delle attività e delle passivita che rappresentano l'intero patrimonio, perché, solo in questo caso l'istituito acquista la qualità di erede: a tal fine, il ricorso a elementi estrinseci al testamento, quali, ad esempio, la mentalita e la cultura del testatore, costituisce uno strumento ermeneutico meramente sussidiario, utilizzabile soltanto se la volontà testamentaria rimanga oscura, e non pure quando questa risulti chiaramente manifestata nella scheda testamentaria, valutata nel suo complesso.

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1980 numero 4582 (15/07/1980)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto