Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Milano del 1988 (02/09/1988)


La generica ratifica dell'operato degli amministratori non costituisce valida ed efficace rinunzia all'azione di responsabilità sociale, né vale in ogni caso a precludere l'esercizio dell'azione ex art. 146 l. fall. da parte della curatela fallimentare, attesa la unitarietà di tale strumento giuridico, partecipe sia della natura contrattuale dell'azione ex art. 2393 c. c., sia della natura aquiliana dell'azione ex art. 2394 c. c.; il dies a quo dei relativi termini prescrizionali decorre dalla cessazione degli organi sociali dalle funzioni, nell'azione ex art. 2393 c. c.; e dal verificarsi dell'insufficienza del patrimonio sociale a fronte delle pretese creditorie, nell'azione ex art. 2394 c. c.

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Milano del 1988 (02/09/1988)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto