Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Milano del 1984 (21/06/1984)


Il notaio che accetta l'identità personale delle parti tramite il riscontro di due documenti di riconoscimento pone in essere un comportamento diligente conformemente a quanto disposto dal comma 1 dell'art. 49 l. n. Non sussiste pertanto responsabilità a carico del notaio nel caso in cui tali riscontri documentali risultino successivamente falsificati.

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Milano del 1984 (21/06/1984)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto