Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Diritto di ciascun condividente all'assegnazione in natura



L' art. 718 cod.civ. , dettato in tema di divisione ereditaria, e l'art. 1114 cod.civ. , norma allocata in materia di scioglimento della comunione in genere, sono assolutamente consonanti nell'attribuire a ciascun contitolare il diritto a domandare l'attribuzione della propria parte mediante assegnazione di beni mobili o immobili in natura nota1, ovviamente a valere sulle cose che cadono in comunione (Cass. Civ. Sez. II, 2918/90 ).

L'applicazione pedissequa di questa regola fondamentale postula che si tratti di cose che possono essere comodamente divise in parti che corrispondano alle quote di diritto dei partecipi nota2. Gli artt. 719 e ss. cod.civ. assumono in considerazione l'ipotesi in cui non si possa o non si voglia procedere nel modo riferito in quanto si tratta di beni che, se divisi, cesserebbero di servire all'uso al quale sono destinati (art. 1112 cod.civ. ), immobili non divisibili (art. 720 cod.civ. ) ovvero beni non divisibili nell'interesse della produzione nazionale (art. 722 cod.civ. ).

Note

nota1

Tale attribuzione, se siano presenti beni appartenenti allo stesso genere, avverrà in maniera proporzionale, evitandosi così un frazionamento dei singoli cespiti. Cfr. Giannattasio, Delle successioni. Divisione-Donazione, in Comm. cod. civ., Torino, 1980, p.29.
top1

nota2

E' stato puntualizzato (Lener, La comunione, in Tratt.dir.priv., diretto da Rescigno, Torino, 1982, p.327), come "l'indivisibilità o la non comoda divisibilità della cosa, per sè considerata, non impedisce a ciascun partecipante di chiedere la divisione: esclude solo la divisione in natura".
top2

Bibliografia

  • GIANATTASIO, Delle successioni testamentarie, Torino, Comm.cod.civ., II, 1980
  • LENER, La comunione, Torino, Tratt.dir.priv dir. da Rescigno, vol. 8, t. II, 1982

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Diritto di ciascun condividente all'assegnazione in natura
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Diritto di ciascun condividente all'assegnazione in natura"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto