Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Napoli del 2012 numero 3815 (12/03/2012)



Il titolo esecutivo di condanna del condominio, in persona del suo amministratore pro tempore, al pagamento della somma liquidata per C.T.U. è eseguibile immediatamente pro quota nei confronti del singolo condomino anche se non contiene la quantificazione millesimale della sua compartecipazione, con l’onere, però, gravante su quest’ultimo di quest’ultimo, qualora venga intimato il pagamento dell’intero debito e voglia avvalersi della limitazione di responsabilità verso terzi, di dedurre e dimostrare entro quali limiti il titolo deve ritenersi inefficace nei suoi confronti, in analogia ai debiti ereditari, indicando, altresì, l’identità dei condebitori non raggiunti dall’azione esecutiva intrapresa dal creditore.

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Napoli del 2012 numero 3815 (12/03/2012)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto