Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Modalità operative di adempimento del legato




Gli artt. 664 e ss. cod.civ. assumono in considerazione una serie variegata di eventualità che si riflettono in maniera differente sulle concrete modalità di prestazione del legato.

La prima delle riferite norme si occupa dell'adempimento del legato di cosa generica; l'art.665 cod.civ. assume invece in considerazione la scelta della cosa oggetto della disposizione che ne preveda più d'una alternativamente. Il successivo art.666 cod. civ., nel riferirsi tanto alla prima, quanto alla seconda eventualità (sia cioè al caso del legato di cosa generica, sia a quello alternativo) disciplina la trasmissione della facoltà di scelta della cosa all'erede dell'onerato.

L'art.667 cod.civ. disciplina la sorte delle accessioni della cosa legata, mentre l'art.668 cod.civ. riguarda i pesi di cui fosse eventualaprimente gravata la cosa legata. Il susseguente art.669 cod.civ. regola i frutti del bene oggetto del lascito a titolo particolare, mentre l'art.670 cod.civ. contiene prescrizioni relative al legato di prestazioni periodiche. L'art.671 cod.civ. contempla i limiti entro i quali il legato è tenutaprio a far fronte agli oneri impostigli, mentre l'art.672 cod.civ. regola le spese necessarie alla prestazione del legato. Infine l'art.673 cod.civ. si riferisce al perimento della cosa legata ed all'impossibilità della prestazione a carico dell'onerato.

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Modalità operative di adempimento del legato
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Modalità operative di adempimento del legato"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto