Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. Unite del 1991 numero 2726 (14/03/1991)


Con riguardo ai danni all'integrità fisica che lo spettatore subisca nel corso di attività di accensione di fuochi di artificio, la responsabilità risarcitoria dell'amministrazione dell'interno, denunciabile davanti al giudice ordinario, per effetto della autorizzazione di detta attività da parte del sindaco in funzione di ufficiale di governo, deve essere riconosciuta ove l'autorizzazione stessa non osservi doverosi criteri di diligenza e prudenza a tutela dell'incolumità altrui (nella specie, in relazione alla scelta del luogo) anche quando alle prescrizioni dell'art. 110 del regolamento di esecuzione del t.u. di pubblica sicurezza, approvato con r.d. 6 maggio 1940 n. 635, ed a tale inosservanza sia causalmente ricollegabile l'evento lesivo.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. Unite del 1991 numero 2726 (14/03/1991)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto