Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. II del 1979 numero 2228 (21/04/1979)


L' art. 631 comma primo cod. civ., che sanziona con la nullità ogni disposizione testamentaria con la quale si faccia dipendere dallo arbitrio di un terzo l' indicazione dell' erede o del legatario, ovvero la determinazione della quota di eredità, non comprende nella nozione di terzo la persona istituita erede, come risulta confermato anche dagli altri due commi del medesimo articolo nei quali, alludendosi alla persona nominata nel testamento, cui sia stato demandato il compito di scegliere il soggetto a favore del quale il de cuius abbia disposto a titolo particolare, è espressamente adottato il termine onerato.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. II del 1979 numero 2228 (21/04/1979)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto