Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. Unite del 1995 numero 6687 (14/06/1995)


Sussiste la giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo, a norma dell'art. 16 legge n. 10 del 1977 - che riguarda anche i provvedimenti con i quali la concessione edilizia viene rilasciata o negata e non solo i provvedimenti di determinazione e liquidazione dei contributi di concessione e delle sanzioni - ogniqualvolta debba conoscersi, in via principale, nei rapporti tra l'amministrazione comunale concedente e il titolare della concessione (ovvero un controinteressato), del provvedimento di concessione edilizia, anche se nel procedimento amministrativo finalizzato al rilascio della stessa sia stata stipulata con la P.A. una convenzione da questa imposta come suo momento necessario, così da condizionarne l'adozione o da porsi come elemento di essa (nella specie, contratto, connesso ad una convenzione di lottizzazione, con il quale il futuro titolare della concessione si obbligava a versare al Comune una somma quale contributo per il potenziamento delle opere di servizio generale e di allaccio e s'impegnava a cedere all'ente locale un'area di sua proprietà).

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. Unite del 1995 numero 6687 (14/06/1995)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto