Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. civile, sez. Unite del 1983 numero 3078 (05/05/1983)


La stretta connessione, fra il procedimento relativo alla ammissibilità dell'azione per la dichiarazione giudiziale di paternità o maternità, e quello conseguente alla proposizione della relativa domanda e rivolto all'accertamento del suo fondamento nel merio, comporta che al convenuto, il quale si sia costituito nel primo, difendendosi nel merito e senza mettere in discussione la giurisdizione del giudice adito, con conseguente accettazione tacita di detta giurisdizione, resta preclusa ogni possibilità di successiva contestazione della medesima.

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Cass. civile, sez. Unite del 1983 numero 3078 (05/05/1983)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto