Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Massime commissioni civilistiche Triveneto - Regole operative per la trascizione del contratto preliminare per persona da nominare


1. Preliminare di compravendita con riserva di nomina

Regola operativa:
  • nota di trascrizione relativa al preliminare: CONTRO promittente venditore ed A FAVORE promissario acquirente utilizzando il “cod. 165 preliminare di …….” e con indicazione completa del nomen iuris del trascrivendo preliminare con la espressione “preliminare con riserva di nomina” o con l'espressione “preliminare per persona da nominare” o con altre espressioni equivalenti.
  • riserva di nomina da precisare in quadro D barrando al contempo nel Quadro A la casella “parti libere Quadro A” (che indica la presenza nel Quadro D di informazioni aggiuntive riguardanti il titolo)

2. Dichiarazione di nomina relativa a preliminare trascritto (posta in essere prima della stipula del rogito definitivo)

Regola operativa:
nota di trascrizione utilizzando il codice libero 100* (senza voltura catastale automatica) e descrizione “dichiarazione di nomina da preliminare” da eseguire a FAVORE del nominato e CONTRO lo stipulante (a cui favore era stato trascritto il preliminare); deve essere compilato il campo “formalità di riferimento” nel quale devono essere indicati gli estremi della trascrizione del preliminare cui la nomina di riferisce (conformemente alle istruzioni di cui alla nota 27 tabella allegato 1 alla Circ. Agenzia Entrate Direzione Centrale Pubblicità Immobiliare e Affari legali n. 24/E del 17 giugno 2015); la mancata compilazione di detto campo comporterà il rifiuto della trascrizione.
Nota: non si ritiene utilizzabile il codice 130 in quanto relativo a dichiarazioni di nomina nascente a contratto definitivo, soggetta anche a voltura catastale.

3. Dichiarazione di nomina contestuale al rogito definitivo (stipulato in adempimento di un preliminare trascritto)

Regola operativa:

(i) doppia nota di trascrizione ossia:
- nota di trascrizione utilizzando il codice libero 100* (senza voltura catastale automatica) e descrizione “dichiarazione di nomina da preliminare” da eseguire a FAVORE del nominato e CONTRO lo stipulante (a cui favore era stato trascritto il preliminare); deve essere compilato il campo “formalità di riferimento” devono essere indicati gli estremi della trascrizione del preliminare cui la nomina di riferisce (conformemente alle istruzioni di cui alla nota 27 tabella allegato 1 alla Circ. Agenzia Entrrate Direzione Centrale Pubblicità Immobiliare e Affari legali n. 24/E del 17 giugno 2015); la mancata compilazione di detto campo comporterà il rifiuto della trascrizione.
- nota di trascrizione utilizzando il codice standard 112 recante la descrizione “compravendita immobiliare” da eseguire a FAVORE del nominato (a cui favore era stata trascritta la dichiarazione di nomina) e CONTRO il venditore (contro il quale è stato trascritto il preliminare)

(ii) ovvero in alternativa a scelta (e sotto la responsabilità) del Notaio richiedente unica nota di trascrizione ossia:
- nota di trascrizione utilizzando il codice standard 112 recante la descrizione “compravendita immobiliare” a FAVORE del nominato e CONTRO il venditore (contro il quale era stato trascritto il preliminare) dando atto dell’avvenuta dichiarazione di nomina in quadro D, barrando al contempo nel Quadro A la casella “parti libere Quadro A”.

*Nota: non si ritiene utilizzabile il codice 130 in quanto relativo a dichiarazioni di nomina nascente a contratto definitivo, soggetta anche a voltura catastale.

4. Dichiarazione di nomina successiva al rogito definitivo di compravendita (stipulato in adempimento di un preliminare trascritto) (nel rogito definitivo di compravendita lo stipulante si riserva di nominare, successivamente, la persona che dovrà acquistare i diritti ed assumere gli obblighi nascenti dal contratto definitivo medesimo)

Regola operativa:

(i) doppia nota di trascrizione ossia:
- nota di trascrizione utilizzando il codice libero 100* (in questo caso soggetta a voltura catastale automatica) e descrizione “compravendita con riserva di nomina” o “compravendita per persona da nominare” o altra espressione equivalente, con riserva di nomina da riportare in quadro D barrando al contempo nel Quadro A la casella “parti libere Quadro A” (che indica la presenza nel Quadro D di informazioni aggiuntive riguardanti il titolo), nota da eseguire a FAVORE dello stipulante (a cui favore era stato trascritto il preliminare) e CONTRO il venditore (contro il quale era stato trascritto il preliminare);
- nota di trascrizione utilizzando il codice standard 130 che reca da descrizione “dichiarazione di nomina” da eseguire a FAVORE del nominato e CONTRO lo stipulante (a cui favore è stata trascritta la compravendita); deve essere compilato il campo “formalità di riferimento” nel quale devono essere indicati gli estremi della trascrizione della compravendita cui la nomina di riferisce (conformemente alle istruzioni di cui alla nota 27 tabella allegato 1 alla Circ. Agenzia Entrate Direzione Centrale Pubblicità Immobiliare e Affari legali n. 24/E del 17 giugno 2015)

(ii) ovvero in alternativa a scelta (e sotto la responsabilità) del Notaio richiedente, ma solo nel caso di nomina eseguita nei tre giorni successivi alla stipula del definitivo* unica nota di trascrizione ossia:
- nota di trascrizione utilizzando il codice standard 112 recante la descrizione “compravendita immobiliare” a FAVORE del nominato e CONTRO il venditore (contro il quale è stata trascritta la compravendita) dando atto dell’avvenuta dichiarazione di nomina in quadro D, barrando al contempo nel Quadro A la casella “parti libere Quadro A” e “Parti libere Quadro C”.
in questo senso circolare del Ministero delle Finanze Dipartimento del Territorio n. 128/T del 02/05/1995.

5. Cessione contratto preliminare trascritto

Regola operativa:

nota di trascrizione dell’atto di cessione del preliminare trascritto (cod. 175) a FAVORE del cessionario e CONTRO il cedente (a cui favore era stato trascritto il preliminare); deve essere compilato il campo “formalità di riferimento” nel quale devono essere indicati gli estremi della trascrizione del preliminare ceduto (si possono applicare analogicamente le modalità previste per la trascrizione di nomina, data l’affinità di situazione)

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Massime commissioni civilistiche Triveneto - Regole operative per la trascizione del contratto preliminare per persona da nominare"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto