Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Donazione con riserva dell'usufrutto per sè e dopo di sè per altri (796 cod.civ.)

Repertorio n. xxxxxx Raccolta n. xxxxxx
DONAZIONE IMMOBILIARE
AI SENSI DELL'ART.796 DEL CODICE CIVILE
REPUBBLICA ITALIANA
L'anno
il giorno
del mese di
In Lecco, nel mio studio in Via Balicco n.61.
Innanzi a me dottor Daniele Minussi, Notaio residente in Lecco, iscritto nel Ruolo del Collegio Notarile dei Distretti Riuniti di Como e Lecco, alla presenza delle testimoni a me note ed idonee ai sensi di legge, come mi confermano, signore:
xxxxxx
xxxxxx

sono personalmente comparsi i Signori:

xxxxxxx
xxxxxxx

Detti comparenti della cui identità personale io Notaio sono certo,
convengono e stipulano quanto segue:
ARTICOLO 1
Il signor xxxxxxxxxxx dona - a sè riservando il diritto di usufrutto vitalizio e, dopo di sè, ai sensi dell'art. 796 Cod.Civ., a favore della Signora xxxxxxxxxxxxxx, la quale presente accetta - ai propri figli Signori xxxxxxxxxxxx che, ciascuno per la quota di 1/2 (un mezzo) accettano ed acquistano, il diritto di nuda proprietà relativamente al seguente bene immobile:
IN COMUNE AMMINISTRATIVO DI xxxxxxxxx
Sezione Censuaria xxxxxxxxx
Fabbricato da cielo a terra adibito a civile abitazione sito in Località Nava composto da:
  • cantina, un locale, bagno e w.c. al piano seminterrato;
  • cucina, tinello e due camere al piano terra;
  • due camere, w.c. e soffitta al piano sottotetto-mansarda.
Il tutto risulta censito al Catasto Fabbricati come segue:
- Sezione BAI - Foglio 3 - mappale xxxxxxxxxx - Località Nara di Baiedo - piani T-S1-SOTT - categoria A/3 - classe 3 - vani 8 - R.C. Euro 495,80.
La parte donante dichiara che l’unità immobiliare in oggetto è conforme alla planimetria catastale, la quale, a migliore identificazione della stessa si allega al presente atto sotto la lettera "A" firmata dalle parti, dai testimoni e da me Notaio, e che vi è altresì piena conformità tra situazione di fatto, dati catastali e planimetrie.
Si dà atto che la ditta catastale afferente alla parte donante corrisponde all'attuale intestazione catastale, conforme anche alle risultanze dei Registri Immobiliari.
L'area sulla quale insiste l'unità immobiliare in oggetto è distinta al Catasto Terreni come segue:
Foglio 9 - mappale xxxx - ente urbano di are 05.40.
Coerenze con riferimento alla mappa di Catasto Terreni: mappali 1754, 1680 ed altre proprietà.
ARTICOLO 2
I presenti beni sono pervenuti alla parte donante in forza di:
  • atto di xxxxxxxxxxxxx
  • atto di xxxxxxxxxxxxx
atti a cui le parti dichiarano di fare pieno ed espresso riferimento in ogni clausola contenuta o richiamata.
ARTICOLO 3
REGOLARITA' URBANISTICA
La parte donante, consapevole delle sanzioni penali di cui all'articolo 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, per i casi di false attestazioni e dichiarazioni nello stesso indicate, ai sensi dell'articolo 47 del citato provvedimento normativo, sotto la propria responsabilità,
DICHIARA
di essere a conoscenza che, ai sensi della vigente normativa in materia urbanistica, l'immobile oggetto del presente atto è stato edificato prima del giorno primo settembre 1967 (Licenza Edilizia rilasciata dal Comune di xxxxxxxxx in data 26 luglio 1965 pratica n. 95);
- che l'immobile é stato dichiarato abitabile dal Comune di xxxxxxxx in data 20 luglio 1967 pratica n. 95 anno 1965;
- che, dalla data di ultimazione del medesimo é stato dato corso alle opere eseguite in forza di:
  • Autorizzazione n. 217/AU rilasciata dal Comune di xxxxxxxx in data 25 novembre 1988 Prot.n. 3515;
  • opere abusive per le quali il Comune di xxxxxx ha emesso in data 30 agosto 1990 Concessione Edilizia in Sanatoria pratica n.1447/29 (Permesso di Abitabilità in data 30 agosto 1990 pratica n.1447/29).
Dichiara infine la parte donante che, relativamente al fabbricato oggetto del presente atto, non fu emesso alcun provvedimento sanzionatorio di cui alla vigente normativa urbanistica nonchè di quella pregressa.
ARTICOLO 4
Ai sensi dell'art.30 del T.U. in materia di edilizia 2001 n.380, la parte donante
DICHIARA
che l'area circostante il fabbricato in oggetto ha natura urbana, strettamente pertinenziale rispetto al medesimo e superficie inferiore a mq. 5.000 (cinquemila), omettendosi pertanto l'allegazione del certificato di destinazione urbanistica relativo alla stessa.
ARTICOLO 5
Ai sensi di quanto disposto dalla L.R. 24/2006 (come modificato dalla L.R. 10/2009) e dalla Deliberazione della Giunta Regionale n.8/5018 del 26 giugno 2007 - Regione Lombardia, come modificata dalle successive Deliberazioni n.8/5773 del 31 ottobre 2007 e n.8/8745 del 22 dicembre 2008, non sussiste l'obbligo di dotare gli immobili in oggetto dell'Attestato di Certificazione Energetica, trattandosi di atto di trasferimento di immobili a titolo liberale.
ARTICOLO 6
La presente donazione è fatta a corpo e non a misura nello stato di fatto e di diritto in cui l'immobile attualmente si trova, con ogni accessione, diritto, azione, ragione, servitù attiva e passiva inerente.
ARTICOLO 7
Garantisce la parte donante la libertà di quanto donato da oneri, pesi, vincoli, iscrizioni e trascrizioni pregiudizievoli e privilegi fiscali.
A tal fine si precisa che le ispezioni ipotecarie effettuate presso l'Agenzia del Territorio di xxxxxxxxxx, sono aggiornate alla data del giorno xxxxxxxxxx
ARTICOLO 8
Gli effetti del presente atto si producono da oggi con ogni diritto inerente e con ogni obbligo conseguente.
ARTICOLO 9
Ai sensi della legge 19 maggio 1975 n.151 le parti dichiarano:
  • i signori xxxxxxxxxxxxxxxxx di essere tra loro coniugati e di vivere in regime di separazione dei beni;
  • la signora xxxxxxxxxxxx di essere coniugata e di vivere in regime di separazione dei beni.
ARTICOLO 10
Ai fini fiscali i comparenti dichiarano:
a) che i signori xxxxxxxxxxxxx sono parenti in linea retta di primo grado del signor xxxxxxxxxxxxx;
b) il valore complessivo di quanto donato - relativamente al diritto di nuda proprietà - è pari ad Euro xxxxxxxxxxxx
c) che il donante signor xxxxxxxxxxxxxxx non ha mai effettuato donazioni in precedenza ai propri figli signori xxxxxxxxxxxxx
ARTICOLO 11
Le spese e tasse relative e conseguenti al presente atto vengono assunte dalla parte donataria.
Richiesto io Notaio ho ricevuto il presente atto, di cui, alla presenza delle testimoni, ho dato lettura, essendone stato in precedenza dispensato per quanto attiene al ben conosciuto allegato, ai comparenti, i quali dichiarano di approvarlo, in quanto conforme alla propria volontà, e lo sottoscrivono, con le testimoni e me Notaio alle ore diciassette e minuti cinquantuno.
Lo stesso consta di quattro fogli scritti da persona di mia fiducia sotto la mia direzione mediante mezzo elettronico e per poca parte manoscritto da me Notaio per tre pagine intere e fin qui della quarta.

Documenti collegati

Donazione con riserva dell'usufrutto per sè e dopo di sè per altri
L'usufrutto successivo

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Donazione con riserva dell'usufrutto per sè e dopo di sè per altri (796 cod.civ.)"

Iscriviti alla Newsletter di WikiJus!

Iscriviti