Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Regolamento sul modello standard di atto costitutivo e statuto della società a responsabilità limitata semplificata (Decreto Ministero della Giustizia 23 giugno 2012, n. 138).

In data 14 agosto 2012 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Regolamento sul modello standard di atto costitutivo e statuto della società a responsabilità limitata semplificata e individuazione dei criteri di accertamento delle qualità soggettive dei soci in attuazione dell'articolo 2463-bis, secondo comma, del codice civile e dell'articolo 3, comma 2, del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27, recante «Disposizioni urgenti per la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e la competitività».
Leggi il testo completo del decreto ministeriale, e il modello standard dell'atto costitutivo, recante anche le norme statutarie, della società a responsabilità limitata semplificata di cui all'articolo 2463-bis del codice civile introdotto dallo stesso dm.

Commento

(di Daniele Minussi)
All'esito di un tormentato dibattito, introdotte plurime modificazioni che ne hanno modificato sostanzialmente (e, sarebbe il caso di aggiungere, fortunatamente) l'originario impianto, è stato finalmente approvato il regolamento che approva il modello standard dell'atto costitutivo e dello statuto della srl semplificata.
Dal punto di vista economico risultano dovute l'imposta di registro e la tassa di iscrizione presso il registro delle imprese per un ammontare complessivo di circa 368 euro.
Il notaio è gratis... e il commercialista?... e i finanziamenti di cui presumibilmente avranno bisogno i giovani che hanno versato quale capitale sociale l'importo di 1 euro?

Aggiungi un commento