Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Provvedimento recante disposizioni attuative in materia di adeguata verifica della clientela, ex art. 7, comma 2, DLgs 21 novembre 2007, n. 231

La Banca d'Italia ha emanato il 3 aprile 2013 il "Provvedimento recante disposizioni attuative in materia di adeguata verifica della clientela, ex art. 7, comma 2, DLgs 21 novembre 2007, n. 231".
Leggi il testo completo

Commento

(di Daniele Minussi)
Ulteriore corposo "decalogo" emanato dalla Banca d'Italia ed indirizzato a tutti coloro che, nello svolgimento della professione, sono tenuti a compiere, in relazione alla propria clientela, una adeguata verifica onde scongiurare il rischio di operazioni di riciclaggio di denaro.
Va rilevato come la complessità, l'astrusità e la aleatorietà dei criteri si palesi sempre più soffocante con riferimento allo svolgimento di professioni che risultano sostanzialmente onerate di compiti assimilabili a quelli di indagini assai penetranti, solitamente riservate ad organi di altra natura e dotati di differenti poteri.

Aggiungi un commento