Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Misure urgenti per il sistema bancario e gli investimenti. (DL 24 gennaio 2015, n. 3)

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 24 gennaio us, in vigore dal giorno successivo, il DL 24 gennaio 2015, n. 3, recante "Misure urgenti per il sistema bancario e gli investimenti".
Leggi il testo completo

Commento

(di Daniele Minussi)
Dopo "fiscal compact", "industrial compact" ecco "investment compact".
Le Banche Popolari perdono il voto capitario, sono obbligate (pena il divieto da parte della Banca d'Italia ad intraprendere nuove operazioni), nell'ipotesi in cui l'attivo sorpassi la soglia degli 8 miliardi di euro, a trasformarsi in società per azioni, divenendo contendibili sul mercato. Assai rilevante è la limitazione (di dubbia costituzionalità rispetto al principio di eguaglianza di cui all'art.3 Cost., in quanto anche in deroga rispetto alle vigenti leggi) nel rimborso delle azioni nell'ipotesi di recesso del socio qualora l'ente dovesse essere trasformato e tale limitazione fosse necessaria ad assicurare la computabilità delle azioni nel patrimonio di vigilanza di qualità primaria per la Banca.

Aggiungi un commento