Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca. (DL 12 settembre 2013, n. 104)

E' stato pubblicato in gazzetta Ufficiale il DL 12 settembre 2013, n. 104, recante "Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca".
Leggi il testo completo

Commento

(di Daniele Minussi)
Nulla ha a che fare con le misure urgenti in tema di Università e ricerca l'art.26 del testo del decreto, in attesa di conversione, in base al quale viene modificato l'art.10 del d.lgs. 14 marzo 2011.
Quest'ultima disposizione di legge, con la quale è stata ridisegnata l'intera mappa dell'imposizione di registro, catasto e trascrizione relativamente agli atti immobiliari, viene ulteriormente inasprita nelle sue conseguenze. Anzitutto la tassazione proporzionale di registro si poneva come assorbente rispetto ai tributi di bollo, ipotecari e catastali: a) per gli atti assoggettati all'imposta con aliquota 2% (prima casa), 9% e nella misura minima di euro 1000, b) per tutti gli atti e formalità direttamente conseguenti per dar corso agli adempimenti catastali e presso i registri immobiliari. Ai sensi del I comma dell'art.26 del d.l. in commento per gli atti in questione sarebbero dovute un imposta ipotecaria e catastale di euro 50.
Non basta: ai sensi del II comma del riferito art.26 l'importo delle imposte di registro (con valenza generale), catastali e ipotecarie sarebbe innalzato, nella misura fissa, da euro 168 ad euro 200.

Aggiungi un commento