Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici- (DL 6 dicembre 2011, n. 201, convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 22 dicembre 2011, n. 214)

È stato convertito in legge con modificazioni dall'art. 1, comma 1, L. 22 dicembre 2011, n. 214 il testo del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201 recante "Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici".
Leggi il testo completo.

Commento

(di Daniele Minussi)
Confermato il limite per l'effettuazione dei pagamenti effettuati in denaro contante (che non possono essere eseguiti per importi pari o superiori ad euro 1000).
Introdotte alcune modificazioni al codice della privacy (t.u. 2003 n.196).
Rilevanti anche alcune modifiche alle disposizioni in tema di detrazione IRPEF a fronte dell'esecuzione di interventi di recupero edilizio, di detrazione per acquisti o assegnazioni di edifici ristrutturati, per acquisti di posti auto o autorimesse pertinenziali rispetto ad edifici residenziali, per interventi di riqualificazione energetica.
Istituita l'IMU in via anticipata e sperimentale: il presupposto per l'applicazione dell'imposta è il possesso nel territorio dello stato di fabbricati, aree edificabili o terreni agricoli.
Le rendite catastali, ai soli fini dell'IMU, vengono incrementate di una percentuale variabile in dipendenza della categoria del bene.
In tema di IVA, le aliquote vengono incrementate a decorrere dal 1 ottobre 2012, sia pure subordinatamente al mancato raggiungimento di obiettivi in tema di decremento dell'indebitamento statale netto.

Aggiungi un commento