Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. Civ., Sez. II, n. 9896 del 26 aprile 2010, Criteri per l'individuazione dell'immobile oggetto di compravendita

In tema di compravendita immobiliare, ai fini dell'individuazione dell'immobile oggetto del contratto, i dati catastali non hanno valore determinante rispetto al contenuto descrittivo del titolo ed ai confini indicati nell'atto, ad eccezione solamente del caso in cui le parti ad essi abbiano fatto esclusivo riferimento per individuare l'immobile mancando inoltre un qualsiasi contrasto tra gli stessi ed i confini del bene.

Commento

(di Daniele Minussi)
Come dirimere il contrasto tra descrizione della consistenza dell'immobile e dati catastali? La pronunzia in esame interviene nel delicato tema nel senso del valore relativo di questi ultimi. Cfr., nel senso che, risultando difformi l dati catastali riguardanti il numero di mappa rispetto a quelli afferenti alle coerenze, prevalgano quest'ultimi, Cass. Civ. Sez. II, 7138/90.

Aggiungi un commento