Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. Civ., sez. II, n. 28254/2008. Costruzione di edificio ed ipotesi di accessione invertita.

Nel caso in cui in cui l'occupazione in buona fede di porzione del fondo attiguo sia attuata mediante una struttura muraria costituente parte essenziale e integrante dell'edificio in cui è stabilmente collegata quale un impianto di smaltimento fognario per acque bianche e nere è applicabile la c.d. accessione invertita di cui all'art. 938 c.c..

Commento

L'art. 938 parla di "edificio". Tuttavia la pronunzia in esame estende la regola di cui alla norma anche ad una parte di esso (tale l'impianto di fognatura) che possa dirsi fare parte integrante ed essenziale del medesimo.
In senso contrario si è deciso nel passato per il muro di cinta.

Aggiungi un commento