Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Cass. Civ., Sez. II, n. 25050/2007. Contratto preliminare di compravendita e menzioni urbanistiche ex l. 47/1985 e successive modificazioni.

L'assunto in base al quale la normativa prevista dalla l.n. 47/1985 sulla commerciabilità dei fabbricati non riguarda i contratti preliminari ma solo i contratti con effetti traslativi è corretto ma irrilevante allorquando sia formulata una domanda ex art. 2932 c.c., la quale tende, tramite la pronuncia di una sentenza costitutiva, a produrre gli stessi effetti del contratto non concluso con conseguente applicazione della normativa sopra richiamata.

Commento

Viene confermato l'orientamento secondo il quale, con riferimento al contratto preliminare di vendita immobiliare, le menzioni urbanistiche sono funzionali semplicemente alla produzione degli effetti traslativi per il tramite della mediazione della pronunzia costitutiva ex art. 2932 cod.civ. e non per la validità ed efficacia di esso.

Aggiungi un commento