Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Agevolazioni fiscali "prima casa" e contratto a favore del terzo. (CTR Perugia, Sez. I, sent. n. 359 del 7 marzo 2014)

Sull’atto di compravendita dell’immobile da destinare a un terzo si applicherà l’imposta di registro in misura fissa e non proporzionale. Non scattano, dunque, le agevolazioni prima casa sull'immobile.

Commento

(di Daniele Minussi)
Non competono le agevolazioni fiscali "prima casa" nell'ipotesi di vendita conclusa secondo lo schema del contratto a favore di terzo di cui all'art.1411 cod.civ.. Ciò tuttavia non già nel senso che in relazione a tale acquisizione non spettino le dette agevolazioni, bensì nel senso che esse possano competere in sede di dichiarazione del terzo di voler profittare della stipulazione effettuata in suo favore.

Aggiungi un commento