Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Violazioni dell'art. 64 l.n.: sanzioni




L'art. 64 l.n. impone al notaio di utilizzare unicamente dei repertori (e fascicoli supplementari) che siano stati preventivamente vidimati da parte del Conservatore dell'Archivio notarile.

In assenza di tale operazione prescritta dalla legge, il supporto cartaceo non acquisisce la natura di "repertorio notarile" come più volte espresso dalla Corte di Cassazione (Cass. Civ. Sez. III, 1372/95 ).

La violazione dell'art. 64 l.n. è sanzionata dall'art. 138, I comma, lettera d) , con la sospensione per il notaio da uno a sei mesi.

In caso di recidiva nella contravvenzione all'art. 138, I comma, lettera d) l.n., il notaio sarà destituito ai sensi dell'art. 142, lettera b) l.n..

Va ricordato che l'art. 143 l.n. estende, salva la presenza di specifiche diverse disposizioni, agli altri repertori e registri le pene disciplinari comminate per l'irregolare tenuta o mancanza del repertorio.

Note

nota1

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Violazioni dell'art. 64 l.n.: sanzioni
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Violazioni dell'art. 64 l.n.: sanzioni"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto