Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire: divieto di stipulazione




A mente dell'art. 7 del D. Lgs. 20 giugno 2005, n. 122 è stato affermato il diritto del promissario acquirente di unità in corso di costruzione ad ottenere il frazionamento ipotecario anche con un procedimento che prescinda da un coinvolgimento del promittente alienante.

Il susseguente art. 8 prevede che il notaio non possa procedere alla stipula dell'atto di compravendita se, anteriormente o contestualmente alla stipula, non si sia proceduto alla suddivisione del finanziamento in quote o al perfezionamento di un titolo per la cancellazione o frazionamento dell'ipoteca a garanzia o del pignoramento gravante sull'immobile. Il relativo atto non potrà, conseguentemente, non reputarsi come espressamente vietato dalla legge e, a prescindere dalle ulteriori sanzioni, non potrà non essere reputato in violazione dell'art. 28 l.n..

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire: divieto di stipulazione
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti di immobili da costruire: divieto di stipulazione"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto