Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Treviso del 1998 (25/11/1998)


Nel caso in cui da un fatto illecito sia derivata la morte del soggetto leso, i prossimi congiunti possono agire, "iure hereditario", per il risarcimento dei danni morale e biologico sofferti dal defunto tra il momento della lesione e quello della morte e, "iure proprio", per il risarcimento del danno morale, nonché del danno patrimoniale, suddivisibile in due voci, una consistente nel danno emergente e lucro cessante, l'altra identificabile con il danno derivante dalla lesione del rapporto parentale.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Treviso del 1998 (25/11/1998)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto