Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Roma del 2001 (10/04/2001)


Poichè il duplice rinvio ex articolo 17 comma 5 dlgs 213/98 agli artt. 2436 e 2411 cod.civ. è recettizio, l'avvenuta modificazione dell'articolo 2411 cod.civ. ad opera dell'art. 32 legge 340/2000 implica altresì innovazione del precetto contenuto nell'art. 17 comma 5, con la conseguenza che la doppia opzione quivi originariamente prevista è venuta meno e anche la materia della conversione del capitale in euro è attratta nelle nuove regole che richiedono necessariamente, per ogni modificazione dell'atto costitutivo, l'intervento notarile ed il controllo da parte dello stesso notaio dell'adempimento delle condizioni richieste dalla legge.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Roma del 2001 (10/04/2001)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto