Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Reggio Emilia del 2013 (12/09/2013)



Lo ius eligendi sepulchrum - cioè, il potere di determinare la località, il punto e le modalità di sepoltura della salma di una persona - spetta alla persona stessa e, solo in mancanza di una disposizione data in vita dal defunto, deve essere riconosciuto ai suoi congiunti (coniuge e parenti prossimi) o, in subordine, agli eredi. La volontà di determinare le modalità della propria sepoltura - anche attraverso un mandato post mortem - può essere manifestata in qualsiasi forma e può risultare anche da elementi indiziari.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Reggio Emilia del 2013 (12/09/2013)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto