Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Milano del 2002 (23/03/2002)


I soci di società di capitali appaiono legittimati ad agire ai sensi dell'art. 700 c.p.c. al fine di ottenere un provvedimento che impedisca la convocazione del consiglio di amministrazione, non essendo subordinata la concessione della relativa inibitoria all'osservanza di un criterio di immediata lesività dei diritti soggettivi dei medesimi, con la precisazione tuttavia che l'accoglimento dell'istanza va rigettato per difetto del requisito del periculum in mora, ogniqualvolta i ricorrenti non illustrino adeguatamente la necessità di tutela cautelare rispetto all'atto di convocazione del consiglio di amministrazione e comunque rispetto ad attività procedimentali funzionali alla convocazione assembleare cui la prima è strumentale.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Milano del 2002 (23/03/2002)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto