Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Milano del 1961 (28/03/1961)


La nomina del curatore di eredità giacente è soggetta a reclamo. Legittimati al reclamo di cui all'art. 739 c.p.c. sono i soggetti sui quali ricadono gli effetti della pronuncia impugnata. Il termine per il reclamo comincia a decorrere, in difetto di notificazione o comunicazione, dal momento in cui il reclamante ha avuto conoscenza del provvedimento. E' giacente l'eredità accettata con beneficio di inventario da persona giuridica non (ancora) autorizzata all'acquisto. Il legittimario pretermesso che accetti l'eredità prima dell'accoglimento dell'azione di riduzione è erede.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Milano del 1961 (28/03/1961)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto