Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Genova del 2015 (17/12/2015)



Deve ritenersi ammissibile la nomina di un coamministratore di sostegno in affiancamento all’amministratore per la persona diversamente abile divenuta di recente maggiorenne per non far venire meno il rapporto bigenitoriale, pienamente instauratosi con il figlio, che per quest’ultimo rappresenta una ricchezza emotiva indistinta che fa capo tanto all’uno quanto all’altro genitore, individuando nella madre il titolare dei poteri relativi alla cura della persona del beneficiario e nel padre il titolare dei poteri relativi alla gestione del patrimonio.

Va previsto, peraltro, nell’interesse del beneficiario, che in caso di impedimento di uno dei due genitori, l’altro possa svolgere anche le attività attribuite al coamministratore, con firma disgiunta di eventuali atti.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Genova del 2015 (17/12/2015)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto