Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Tribunale di Firenze del 1991 (17/07/1991)


Poiché il radicale mutamento dell'oggetto sociale dimostra che la società ha cessato la propria attività ed è venuta ad esistenza una nuova società, l'utilizzo di istituti giuridici diversi da quelli all'uopo specificamente ed appositamente predisposti dall'ordinamento (e cioè la liquidazione della società e nuova costituzione di altra società con oggetto diverso dalla prima) per la realizzazione di finalità estranee alla ratio degli strumenti adottati, a prescindere dalle esigenze di tutela dei terzi e di correttezza fiscale cui le norme sono ispirate, non consente l'iscrizione nel registro delle imprese della deliberazione di modificazione radicale dell'oggetto sociale.

Documenti collegati

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Tribunale di Firenze del 1991 (17/07/1991)"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto