Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Spedizioniere doganale



Notevole differenza esiste tra lo spedizioniere-vettore di cui all'art.1741 cod.civ. e il c.d. spedizioniere doganale, la cui figura professionale è disciplinata dalla legge 22 dicembre 1960, n. 1612 nonchè dal T.U. in materia doganale, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 23 gennaio 1973, n. 43.

Lo spedizioniere doganale, che deve essere iscritto in apposito albo professionale, assume la veste di soggetto dichiarante agli effetti dei rapporti erariali con la dogana, essendo espressamente legittimato a rendere le dichiarazioni prescritte dalla legge nota1. In tale sua veste è pure tenuto a garantire l'adempimento dei tributi di dogana (Cass.Civ., Sez. I, 5878/98 )  anche se, di recente, è stato chiarito che la responsabilità non si estende neppure in via sussidiaria a quella per il mancato pagamento dell'I.V.A. dovuta per le importazioni di merci eseguite in nome e per conto della ditta importatrice (Cass. Civ., Sez. V, 10047/2000 ) nota2.

Note

nota1

L'attività dello spedizioniere doganale è specificamente rivolta all'espletamento delle pratiche doganali: in questo senso la prestazione dello spedizioniere doganale può dirsi connotata da aspetti radicalmente diversi rispetto a quelli propri della comune spedizione, esaurendosi nell'esecuzione delle formalità valutarie e fiscali. Da ciò si desume la configurazione di detta mansione come professione autonoma anche se ne è discussa la descrizione in chiave di impresa: in questo ultimo senso si veda Bertolotti, Una pronuncia della Corte di Giustizia: lo spedizioniere doganale, libero professionista, esercita attività di impresa, in Giur.it., 1999, p.555.  
top1

nota2

Precedentemente al detto intervento giurisprudenziale si riteneva che sussistesse una responsabilità sussidiaria in capo allo spedizioniere doganale: cfr.Mainardi, Responsabilità sussidiaria dello spedizioniere doganale e falsità della dichiarazione d'intento rilasciata dall'importatore, in Riv.dir.tributario, 1996, p.79.
top2

Bibliografia

  • BERTOLOTTI, Una pronuncia della Corte di Giustizia: lo spedizioniere doganale, libero professionista, esercita attività di impresa, Giur.it., 1999
  • MAINARDI, Responsabilità sussidiaria dello spedizioniere doganale e falsià della dichiarazione d'intento rilasciata dall'importatore, Riv.dir.trib., 1996

Prassi collegate

  • Quesito n. 455-2013/I, Oggetto sociale: assunzione di rappresentanza fiscale per società estere insieme a quella di spedizioniere doganale

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Spedizioniere doganale
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Spedizioniere doganale"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto