Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Soggezione



Si definisce soggezione la situazione giuridica soggettiva passiva contrassegnata dall' impossibilità di sottrarsi alla sfera del potere altrui . Colui che si trova in una posizione di soggezione non è tenuto ad una condotta particolare: si pensi a colui che ha stipulato un patto di opzione. Egli non deve far altro se non attendere che il titolare del relativo diritto si attivi nota1. La conclusione del vincolo giuridico dipenderà unicamente dalla volontà di colui a vantaggio del quale l'opzione è stata prevista.

La soggezione vale per lo più a contrassegnare l'aspetto passivo dei diritti potestativi nota2.

Note

nota1

Cfr. Bianca, Diritto civile, vol. VI, Milano, 1999, p.36; Bigliazzi Geri, Breccia, Busnelli, Natoli, Istituzioni di diritto civile, Genova, 1978, p.353.
top1

nota2

Si vedano Santoro-Passarelli, Dottrine generali del diritto civile, Napoli, 1997, p.74; Torrente-Schlesinger, Manuale di diritto privato, Milano, 1985, p.71; Galgano, Diritto privato, Padova, 1994, p.24.
top2

 

 

Bibliografia

  • BIANCA, Diritto Civile, Milano, VI, 1999
  • GALGANO, Diritto privato, Padova, 1994
  • SANTORO PASSARELLI, Dottrine generali del diritto civile, Napoli, 2002

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Soggezione
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Soggezione"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto