Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il monitoraggio degli accessi.
Per saperne di più, conoscere i cookie utilizzati ed eventualmente disabilitarli, accedi alla pagina Privacy.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.

Scioglimento del rapporto sociale limitatamente ad un socio




Il rapporto sociale può cessare del tutto con lo scioglimento della società, ma può sciogliersi anche relativamente ad un solo socio. Il principio ispiratore in questo ultimo caso è quello della conservazione dell'ente societario, per cui il venir meno di uno o più soci non determina lo scioglimento della società, comportando solo la necessità di definire i rapporti patrimoniali tra i soci superstiti ed il socio uscente o gli eredi dello stesso. La disciplina propria dei contratti associativi subisce perciò profondi adattamenti e mutamenti in materia societaria quando l'attività di impresa è iniziata. In particolare la valutazione dell'essenzialità della partecipazione venuta meno è rimessa alla volontà ai soci superstiti. Le cause di questo scioglimento possono essere tre: morte del socio (art. 2284 cod. civ. ), recesso (art. 2285 cod. civ. ) ed esclusione (art. 2286 cod. civ. ).

Vedi anche

Chiedi consulenza ai nostri esperti su:

Scioglimento del rapporto sociale limitatamente ad un socio
richiedi un preventivo gratuito

Trovi ulteriori informazioni sulle Consulenze di Wikijus qui

Percorsi argomentali

Aggiungi un commento


Se vuoi aggiornamenti su "Scioglimento del rapporto sociale limitatamente ad un socio"

inserisci la tua e-mail nel box qui sotto